Your shopping cart is empty!

Bonucci rivela di aver rifiutato il Real Madrid per ricongiunger

Il difensore internazionale dell'Italia ha dichiarato di aver rifiutato l'interesse dei giganti della Liga per rientrare nei campioni in carica della Serie A.
 
Leonardo Bonucci ha rivelato di aver rifiutato il Real Madrid per ricongiungersi alla Juventus in Serie A dal Milan l'estate scorsa.
 
Dopo sette stagioni alla Juventus dal 2010 al 2017, Bonucci ha fatto il passaggio all'AC Milan per la stagione 2017-18.
 
Nonostante abbia fatto 51 presenze e firmato un accordo quinquennale iniziale a San Siro, Bonucci ha fatto il cambio a Torino per giocare con Cristiano Ronaldo per l'attuale stagione 2018-19.
 
Si è inserito subito nella formazione di partenza del club sotto Massimiliano Allegri, con il difensore che ha giocato un ruolo fondamentale nell'attuale record di imbattuto in campionato.
 
Ma tornare alla Juve non è stata la sua unica opzione, con il 31enne che ha ammesso di aver rifiutato l'occasione di unirsi ai giganti della Liga del Real Madrid in estate e la possibilità di giocare al Santiago Bernabeu.
 
"L'interesse del Real Madrid? Sì, è vero, il Real Madrid era interessato a me", ha detto Bonucci a AS.
 
"È stato un onore e un piacere per me, significa che ho lavorato bene in questi anni.
 
"Ma la chiamata della Juventus e il desiderio di tornare a casa sono stati fondamentali, ho deciso che i colori bianconeri mi stanno meglio." Il difensore ha anche rivelato che non era solo per ragioni calcistiche che ha optato per un ritorno al suo ex club dopo un solo stagione giocando per Milano.
 
Bonucci ha dichiarato che il figlio di sei anni ha avuto un ruolo fondamentale nel suo ritorno in Juve, con la sua famiglia ancora residente a Torino.
 
"Come ha reagito mio figlio Lorenzo? È felice perché papà è tornato a casa ", ha aggiunto. "L'anno scorso ero quasi sempre a Milano e lui non poteva vedermi. È stato uno dei motivi per cui sono tornato. "
 
L'Italia in nazionale ha collezionato 26 presenze in questa stagione e si prepara a vincere il suo settimo titolo in Serie A visto che la Juventus è attualmente in testa con 13 punti di vantaggio.
 
La prospettiva del primo trofeo della Champions League del club dal 1996 rimane una possibilità, con il club speranzoso che Ronaldo possa licenziarli alla gloria europea.
 
La prossima partita della Juventus è contro l'Atletico Madrid mercoledì sera prima dello scontro di Serie A contro il Bologna il 24 febbraio.